Few Clouds , 23 °C / 73 °F

Luisa Piccarreta

Luisa Piccarreta è un nome ancor oggi molto diffuso a Corato, cittadina pugliese situata nell’entroterra del nord barese. Nasceva il 23 aprile 1865, domenica in Albis, quinta di 8 figlie, e alla sera dello stesso giorno era battezzata nella Chiesa Matrice del paese. Partecipò alla vita della sua famiglia di origini contadine. Il padre colono, conduceva i campi di un ricco proprietario e con la sua famiglia si trasferiva per lunghi periodi in una “Masseria” sull’altipiano delle Murge. Appariva già singolare che questa bambina dedicasse molto tempo a star nascosta per immergersi in lunghe meditazioni e preghiere. All’età di 9 anni riceve la Prima Comunione e la Cresima nello stesso giorno e comincia a sentire la voce di Gesù nel suo “interno” soprattutto dopo aver fatto la Comunione. Come un maestro interiore la corregge e la guida nella vita spirituale affinché diventi la sua “perfetta immagine” e ispirandosi alla vita di Nazareth la educa alla mortificazione della volontà per amore. Per questo l’Eucarestia diventa la sua “passione predominante” e cerca di parteciparvi ogni volta che può. Verso i 13 anni sente di doversi immergere nella Passione di Gesù che inizia a meditare quotidianamente. Ha anche una visione di Gesù condotto alla crocifissione che le chiede aiuto. Inizia un lungo periodo di desolazione e vessazione da parte dei demoni.

Si aggrega alle “Figlie di Maria”, Congregazione laicale assistita a Corato dal Sac. D. Michele De Benedictis (1844-1910) e ubicata inizialmente presso la Chiesa dell’ex convento dei Cappuccini. In questo luogo si trova anche un Istituto femminile di signorine, figlie di agiate famiglie, affidato alle Suore di Carità dell’Immacolata Concezione d’Ivrea. Qui Luisa frequenterà soltanto le prime classi di scuola elementare, avendo le Suore come maestre.

I genitori non si accorsero dell’intensa vita interiore di Luisa fino a quando verso i 17, con la stagione primaverile e il trasferimento alla Masseria in località Torre Disperata, Luisa non manifestò un misterioso e sempre più frequente stato di sofferenza con la perdita dei sensi e successivo “impietrimento” durante il quale ha anche alcune visioni di Gesù la sceglie come vittima. I fenomeni si succedono sempre più frequentemente tanto da costringerla a letto. Sono i prodromi di quella che Luisa indicherà come la “vita nuova”. Iniziano le incomprensioni dei familiari e le visite del medico di famiglia. Incapace di una diagnosi certa, il medico non trova di meglio che suggerire la “visita” di un sacerdote. Si ottenne l’intervento dell’agostiniano P. Cosma Loiodice che conosceva Luisa grazie alle Figlie di Maria. Con grande sorpresa di tutti la benedizione sacerdotale la liberò immediatamente dallo stato di malessere e ciò continuerà a fare ogni volta che ce ne sarà bisogno, per circa 4 anni. Leggi tutto….

Mappa

Condividi:

Informativa sui cookie per Genius Hotel

Questa è la Cookie Policy per Genius Hotel, accessibile da www. geniushotel.it Cosa sono i cookie Come è prassi comune con quasi tutti i siti web professionali, questo sito utilizza i cookie, che sono piccoli file che vengono scaricati sul tuo computer, per migliorare la tua esperienza. Questa pagina descrive quali informazioni raccolgono, come le usiamo e perché a volte abbiamo bisogno di memorizzare questi cookie. Condivideremo inoltre come è possibile impedire l'archiviazione di questi cookie, tuttavia ciò potrebbe ridurre o "interrompere" determinati elementi della funzionalità dei siti. Per informazioni più generali sui cookie vedi l'articolo di Wikipedia sui cookie HTTP. Come utilizziamo i cookie